Sfogline di grano con Semi di Papavero

Sfogline
Qualche tempo fa ho comprato un pacchetto di sfogline di grano, leggerissime e buonissime, con dei semini di papavero che, come unico lato negativo, avevano un prezzo non proprio contenuto. Amando molto autoprodurmi il cibo, unico modo per sapere davvero gli ingredienti utilizzati , ho pensato di provare a rifarli . Devo dire che il risultato è stato eccellente tanto che ormai, questi piccoli crackers, sono il mio cavallo di battaglia, immancabili quando invito qualcuno e che spesso regalo agli amici in pacchetti trasparenti che decoro con fiocchi vari. La preparazione è molto semplice, ci vuole solo un po’ di pazienza nella preparazione delle sfogline che sono molto delicate. Sono ottime da sole, ma soprattutto accompagnate con qualche cremina salata o patè , ed hanno ottenuto anche una dei titoli più prestigiosi della famiglia…. l’approvazione della mia “nica” e cioè della mia figlia più piccola giudice inflessibile e criticissimo! – (nica in siciliano significa appunto piccola). Li preparo con diverse farine di grani antichi siciliani integrali, moliti a pietra. Ho provato con la farina di Tumminia ma li amo soprattutto con la farina di Perciasacchi, anche detta di farro lungo, che è della stessa famiglia del più noto grano di Kamut. Ovviamente preferisco usare la nostra Perciasacchi in sostituzione della farina di Kamut di provenienza estera . Farina che per arrivare sulle nostre tavole percorre migliaia di chilometri e che , quindi , non può essere considerata amica dell’ambiente. Del resto sono per l’utilizzo dei nostri fantastici prodotti a chilometri zero, per fare crescere la nostra economia , perché sono più sani e più buoni ed, inoltre, ecosostenibili. Ognuno poi, a seconda della propria regione di origine, potrà provare questa ricetta con la farina di grano duro integrale più facilmente reperibile.

 

 

Sfogline di grano con Semi di Papavero
Dosi per 4
Queste sfogline di grano sono leggerissime e buone sia gustate a solo oppure accompagnate da creme spalmabili e salse.
Recensioni
Stampa
Tempi di preparazione
40 min
Cottura
5 min
Tempo totale
1 hr 35 min
Tempi di preparazione
40 min
Cottura
5 min
Tempo totale
1 hr 35 min
Ingredienti
  1. 260 gr. di farina integrale di grano duro , io ho utilizzato la Perciasacchi
  2. 140 ml. di acqua minerale ( la dose dell’acqua può variare a seconda del tipo di farina utilizzata)
  3. 20 gr. di Olio Extra vergine di oliva
  4. 15 gr. di semi di papavero
  5. 10 gr. di sale (io utilizzo sale integrale di Mozia)
Preparazione
  1. Impastate la farina con l’acqua ed il sale , in ultimo aggiungete l’olio ed i semi di papavero.
  2. Formate una palla con l’impasto e fate riposare per circa mezz’ora .
  3. A questo punto stendete in una sfoglia sottilissima di circa 1 mm. Se si adopera la macchinetta sfogliatrice per la pasta, si potrà utilizzare il penultimo spessore. E’ possibile farli anche con lo spessore più sottile ma bisogna stare molto attenti a non fare bucare la pasta. Consiglio, quando si usa questa macchinetta, di non utilizzare subito lo spessore più sottile, ma di cominciare con quello più grande e solo in un secondo momento passare la pasta nello spessore scelto. Questo serve ad agevolare la stesura della pasta evitando di farla bucare.
  4. Man mano che stendete la sfoglia tagliatela, con un coltellino affilato, in piccoli quadrati che dovrete riporre nella teglia rivestita di carta da forno. Essendo molto sottili, questi crackers cuociono davvero velocemente... tanto che, ogni tanto, ne brucio qualcuno.
  5. Infornate a temperatura di 220 C° per circa 4/5 minuti, vi consiglio di verificare il tempo necessario nel proprio forno perché potrebbe essere leggermente diverso.
  6. Sono pronte quando i bordi sono dorati mentre il centro si presenta di colore più chiaro.
Note
  1. Si deve tenere conto anche del tempo di riposo dell'impasto non calcolato.
L'Erba di Elisa http://www.erbadielisa.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *